Protesi fissa

La protesi fissa viene ancorata agli elementi pilastro (impianto o dente naturale) con la cementazione e non può essere rimossa dal paziente. In base alle funzioni si distinguono tre tipi di protesi fissa:

– Protesi fissa di ricostruzione: ha il compito di ricostruire le parti anatomiche del dente asportato e preservarlo quindi dalla completa distruzione (es. corone, perni moncone,intarsi, faccette).

– Protesi fissa di sostituzione: sostituisce completamente con elementi ceramici i denti naturali (es. elementi intermedi di protesi a ponte).

Tali elementi se si ancorano sul dente o radice residua vengono definiti corone, se poggiano sui denti adiacenti (opportunamente limati) con il fine di ripristinare denti mancanti sono detti ponti, e se applicati su impianti inseriti nell’osso sono definiti protesi su impianti. La protesi fissa comprende anche le faccette e gli intarsi, che consistono in gusci di ceramica o composito da applicare sui denti anteriori o posteriori per finalità estetiche o funzionali. Negli ultimi anni grande importanza ha assunto la realizzazione computer-assistita di protesi fisse con tecnologia CAD/CAM.

Richiedi informazioni