Sbiancamento dentale

Gli attuali progressi dell’odontoiatria cosmetica consentono di riportare il colore dei denti al bianco e alla luminosità di un tempo: si può perfino arrivare ad ottenere un bianco un po’ “innaturale”, tipo porcellana, totalmente privo di sfumature di colore.

In realtà ognuno può scegliere l’intensità della decolorazione da raggiungere perché la capacità di sbiancamento dei prodotti professionali dipende dalla concentrazione del principio attivo e dal tempo di permanenza a contatto dei denti, così come si può scegliere il tempo di esposizione alle radiazioni solari per raggiungere la desiderata tonalità di abbronzatura.

Ci sono due tipi principali di procedimenti sbiancanti. Quando lo sbiancamento avviene su un dente che ha subito una terapia canalare ed è devitalizzato, il procedimento è detto sbiancamento di dente devitalizzato. Lo sbiancamento vitale significa che la procedura è effettuata su denti con nervi vivi.

Sbiancamento di dente devitalizzato

Lo sbiancamento vitale può anche non migliorare l’aspetto di un dente che ha subito una terapia canalare. In tal caso, il tuo dentista userà una tecnica diversa che sbianca il dente dall’interno. Egli introdurrà un agente sbiancante all’interno del dente e apporrà un’otturazione temporanea. Lo lascerà così per diversi giorni. Questa tecnica può esser usata solo una volta oppure ripetuta finché il dente raggiunge la sfumatura desiderata.

Sbiancamento vitale

Lo sbancamento dei denti vitali viene effettuato presso il Nostro Studio in un’unica seduta che può prevedere più applicazioni di gel a seconda del risultato voluto, che è comunque subito visibile.

I prodotti utilizzati sono di ultima generazione, totalmente sicuri e privi di effetti collaterali per gli elementi dentali e i relativi tessuti di sostegno; il gel viene potenziato dall’utilizzo contemporaneo di laser o lampada dedicata.

Richiedi informazioni